Chiara Pappaianni

Ciao Francesco,

sono Chiara Pappaianni

.Mi sono iscritta al TeatroLab perché fin da bambina ho sempre avuto una certa predisposizione verso tutto ciò che fosse artistico e teatrale, e che fosse la recitina a scuola o i giochi inventati con mia cugina e i miei amichetti,ho sempre a modo mio cercato di ”fare teatro”.

Crescendo il desiderio si era un pò smorzato dal fatto che effettivamente non mi sembrava che la città desse molti stimoli da questo punto di vista.

Poi una notte ho fatto un sogno in cui recitavo e al risveglio mi sono resa conto che qualche desiderio inconscio mi spingeva sempre di più verso il teatro, e cercando cercando,alla fine ho trovato il Teatro Incanto

Devo dire che inizialmente sono stata attratta soprattutto dal fatto che si facesse anche musica ed è uno dei motivi che mi ha spinto a scegliere voi.

A teatro vinco sicuramente sia noia che timidezza,e da quest’ultimo punto di vista ho notato un cambiamento sostanziale:riesco ad alzare di più la voce in pubblico anche fuori dall’ambito teatrale,cosa che inizialmente mi veniva difficilissima.

Ho trovato inoltre quella libertà d’esprimermi che cercavo,in un ambiente in cui non ho finora sentito quell’aria di competizione di cui spesso si parla in ambito teatrale e che prima di iscrivermi spesso mi spaventava,a tal punto da credere che fosse ovunque così e che non fosse quindi qualcosa di adatto a me.

Grazie al teatroLab,ho cominciato inoltre a interessarmi al teatro anche dal punto di vista teorico,e forme teatrali che prima mi erano indifferenti o che addirittura disdegnavo sono ora tra i miei interessi.

Se dovessi approfondire qualcosa,mi piacerebbe approfondire ancora di più la parte musicale,o anche qualcosa dal punto di vista coreografico.