L’Incanto al Comunale (finalmente!) – Setta, ottu, nova e dècia

L’Incanto al Comunale 

Il Centro storico torna a splendere! 

Se anche tu pensi di voler partecipare alla rinascita della tua città, del tuo centro storico, se da anni non fai una passeggiata al centro perché pensavi che non ci fosse nessun intrattenimento, nessuna attrattiva, allora è il momento giusto per cambiare idea, grazie al Teatro Incanto.

Se stai cercando un modo per trascorrere una serata divertente e diversa dal solito, allora devi leggere questo articolo che, in qualche modo, potrebbe darti la svolta che stavi cercando.

Tutti dicevano che nella nostra città non ci fosse mai nulla da fare. Questo NON è più!

Finalmente il Teatro Incanto sbarca definitivamente al Cinema Teatro Comunale con la commedia che rappresenta il salto di qualità del dialetto catanzarese: “Setta, ottu, nova e dècia” di Nino Gemelli.

 

Lo spettacolo sarà rappresentato il 5 Luglio alle 20,30 sul palcoscenico dedicato a Nino Gemelli, nel Cinema Teatro Comunale di Catanzaro .

 

Dove? Al Comunale? Ma non era chiuso?

Si, era chiuso, ma il Teatro Incanto l’ha riaperto a Maggio ’17 e adesso fa spettacoli per rinfrescare l’estate del centro storico catanzarese.

 

Sarebbe stupido dirti di cosa parla la commedia perché io credo che tu debba venire a vederla, portando i bambini, puoi farlo, portando con te qualche amico che a teatro non viene perché pensa di annoiarsi, puoi farlo, portando con te qualche parente con il quale magari hai vedute differenti, puoi farlo e nessuno resterà deluso.

 

Di solito le commedie dialettali hanno come argomento principale le disavventure di una famiglia che, tra momenti comici e gag, risolve i propri problemi, il più delle volte povertà e corna, con un finale lietissimo.

Qui la famiglia assume un valore universale e si scontra, al contrario, con un’altra famiglia, di opinione opposta rispetto alla crescita dei figli e alla libertà di pensiero.

 

E’ uno spettacolo che rispetta le unità aristoteliche sulla costruzione della commedia ( ed è tutto dire considerando che è una commedia in dialetto catanzarese!) ma non rappresenta persone peggiori di noi, dal punto di vista del filosofo. Nella commedia ci siamo noi stessi, esattamente come siamo nella vita di tutti i giorni, con i nostri limiti, con i nostri difetti, con i nostri pregi e le nostre virtù.

Perché non c’è niente di più bello che andare a teatro, ridere e sorridere guardando gli attori che sul palco interpretano attimi di vita vissuta e, tornando a casa, riflettere sul nostro carattere, sul nostro modo di affrontare la vita.

All’interno di “Setta,  ottu, nova e dècia” trovi tutti i calabresi che lottano da anni con la propria natura chiusa e diffidente, trovi i sognatori, le persone ironiche e intelligenti, trovi i figli che lottano per la propria indipendenza e i genitori che non riescono a staccare il cordone ombelicale con loro.

Trovi il ponte di Messina. Immane costruzione che nel 1986 si stava per costruire e per finire in men che non si dica, trovi le strade con “i caforchi” che non sono mai più state riparate e soprattutto trovi te stesso, visto da un’angolazione diversa, dal di fuori, in un modo in cui non ti sei mai visto.

setta

E poi, ti fai un sacco di risate, perché la bellezza del teatro di Nino, di cui il Teatro Incanto si fa portatore sano, sta tutta nella capacità unica di farti pensare attraverso la comicità.

Come partecipare? Hai 2 modi:

o chiami Carmen allo 0961 741241 e prenoti i biglietti che puoi ritirare ogni pomeriggio dalle 17,00 alle 21,00 al Cinema Teatro Comunale, Corso Mazzini 82,84,  oppure chiami Roberto “lo smilzo” Malta, che puoi insultare a tuo piacimento ( ci sta, stai tranquillo) e te li fai portare direttamente a casa (magari gli offri qualcosa da bere!)

Lo spettacolo sarà GRATUITO per tutti gli abbonati del Teatro Incanto, che ringraziamo per la pazienza e ai quali chiediamo di confermare la loro presenza.

Tutto chiaro?

Il Comunale ti aspetta, il Teatro Incanto ti aspetta, il Centro Storico, dove a quell’ora puoi parcheggiare liberamente, dove puoi fare una passeggiata all’aria fresca della sera, dove puoi prendere un gelato appena finita la commedia, ti aspetta anche lui.

Non puoi mancare a questo evento, ed è solo la prima di una lunga carrellata di commedie che ti accompagnerà durante l’estate 2017.

 

Cinema Teatro Comunale. Il Centro del centro storico.

6 Commenti

  1. domenico sculco

    l’idea è ottima, molta gente resta in città, non mancherà l’oculatezza per “centrare”
    le date giuste.
    Mi verrebbe in mente: S.Vitaliano; il periodo della fiera di S.Lorenzo; la prima settimana di settembre, tanto per alleviare il peso del rientro in città e pregustare un anno di spettacoli-
    aspettiamo solo la campagna abbonamenti !Cordialità.

    1. A breve partirà anche la campagna abbonamenti, caro Domenico. L’idea è ottima? Non saprei, siamo solo in astinenza da palcoscenico, quel palcoscenico che abbiamo tanto sudato e che non vediamo l’ora di inaugurare. Intanto grazie per la fiducia e per San Vitaliano… aspetta notizie: stanno arrivando!

  2. Antonio Fanile

    Buona sera.
    Per chi come me non è riuscito ad abbonarsi è utile conoscere il costo del biglietto e, se previsto, quello del ridotto ( ragazzi e non militari ).
    Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *